Una vita ‘altra’

Una vita ‘altra’

Durante questi mesi di vita ‘altra’ ti rendi conto che il tempo passa perché giri i fogli nel calendario, cambi abbigliamento, vedi gli alberi spogli e poi di nuovo rigogliosi, vedi gli altri vivere, condurre la propria vita in modo normale, andare al lavoro, uscire, svagarsi, andare in vacanza o a fare una semplice gita, avere il raffreddore, l’influenza e affrontare i più o meno grandi problemi quotidiani.
Ma qui ‘dentro’ è come se il tempo fosse sospeso; nel primo anno i tempi e i ritmi vengono dettati dalle terapie nelle sue varie tappe, dagli imprevisti e dalle paure ad essi legati, dalle attese dei risultati e dalla quotidianità dell’ospedale, dall’inizio del secondo anno (più o meno) i tempi vengono scanditi dal vivere quotidiano, dalle terapie e dal giorno del controllo!

È come se la vita fosse messa in standby, congelata e si attende, senza fretta, di arrivare in fondo per riaprire finalmente la porta e prendere una bella boccata d’aria fresca!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...